Service culturali
 
Riflettiamo...
ESSERE LIONS
Torna all’indiceRiflessioni.html

Nei programmi di molti clubs, il service più diffuso è la conviviale con il relatore, che prima o dopo cena, parla ai presenti. Il cosidetto “Service Culturale” o service di opinione.

Certo nessuno dirà mai che una migliore cultura o un approfondimento dei temi attuali del momento, è cosa non positiva, ma basta sfogliare un piccolo libretto edito dal Multidistretto Lions Italy “WE SERVE-Fiori all’occhiello dei Lions italiani” per capire di quante altre attività di servizio più operativo si stanno occupando le strutture lions italiane. Se tutto questo avviene solo nella singola area Lions che è l’Italia, con la dovuta proporzione, diventa facile immaginare quante attività si stanno realizzando nelle altre 208 nazioni e regioni geografiche. Non per niente, a livello internazionale, il successo dei Lions, non è legato al numero dei convegni svolti, ma al fatto che come Associazione di Servizio è stata considerata la più efficiente del mondo. Una efficenza che nasce dalla loro operatività concreta in prima persona senza altri intermediari. Pochi sono gli esempi simili in altre strutture. L’Associazione Lions ha la sua strategia concreta nella Fondazione LCIF, che individua i bisogni su segnalazione degli stessi clubs presenti nel punto in cui emerge il problema e di ritorno, utilizzando i clubs più vicini a questi bisogni, riesce a fornisce una soluzione efficace e diretta. I numeri di questa azione sono da capogiro ed è resa possibile solo perchè nel mondo ci sono migliaia di clubs distribuiti dappertutto, che a seconda dei casi possono gestire direttamente i problemi o raccogliere quantità importanti di fondi, per fornire il “carburante” economico all’azione di quei clubs che insieme alla LCIF operano sul posto.

Ogni Lions deve essere orgoglioso di questo e capire che per ogni euro che raccoglie e trasferisce alla LCIF, egli riesce a salvare una vita, e quindi alla fine esso può contribuire all’opera diretta di questa grande struttura.

Facciamo tranquillamente i service di cultura e di opinione, perchè ci aiutano a capire chi siamo e a farci conoscere all’interno del nostro territorio per attirare nuovi soci, ma ricordiamoci sempre che il nostro maggior impegno deve essere quello di raccogliere fondi per finanziare la nostra efficace struttura che sostiene i clubs lions che sono in prima linea. Dare fondi ad altre associazioni del terrritorio che possono aiutare chi è in difficoltà, non è sbagliato, ma secondo me deve essere un passo successivo dopo che comunque prima si sia già sostenuto la nostra che opera più in grande e in tutto il mondo.